“Insieme possiamo tutto” – In corteo all’Assessorato alle politiche sociali [Galleria fotografica]


17903876_1025992894201307_7809516431753476890_n (1)
image-47933
Ieri corteo dalla Stazione Garibaldi all’Assessorato alle politiche sociali in Largo Treves.

Dopo l’assemblea del Primo Aprile in Stazione Centrale, ieri circa 200 persone tra antirazzisti e ragazzi ospitati nei diversi centri d’accoglienza di Milano (da Bresso alla Montello passando per Corelli) hanno sfilato dalla Stazione Garibaldi all’Assessorato alle politiche sociali in Largo Treves dove hanno tenuto un’assemblea con l’Assessore Majorino.

Lo scopo principale dell’iniziativa era denunciare le condizioni degradate dei CAS dove la quasi totalità dei migranti di Milano è ospitata chiedendo al Comune di partecipare ai bandi SPRAR che permetterebbero l’apertura di piccoli centri sparsi su tutto il territorio consentendo un processo di accoglienza e inclusione più umano.

Altro obiettivo era il nuovo recentissimo Decreto Orlando-Minniti che impone una durissima stretta sulla questione del diritto d’asilo e in generale va a colpire tutto il variegato universo umano dei migranti.

Il PD infatti, se da un lato è il partito che ha indetto la piazza antirazzista del 20 Maggio proprio a Milano (per lavarsi la coscienza probabilmente), dall’altro è lo stesso partito che ha messo in campo una nuova legislazione molto restrittiva (per usare un eufemismo) sui diritti dei migranti.

 

Pubblicato da Matteo, il 14 aprile 2017 alle 09:04