Festival delle Resistenze 3°edizione_Gasometro_Parco delle Cave


Quando:
22 luglio 2017@10:00
2017-07-22T10:00:00+02:00
2017-07-22T10:15:00+02:00
Dove:
Baggio
Parco delle Cave - Ingresso Via Broggini

FESTIVAL DELLE RESISTENZE 3°EDIZIONE
Milano 22/7/2017 dalle ore 10
Parco delle Cave, Gasometro (INGRESSO DA VIA BROGGINI)

19883990_674001822783807_6628937761201474195_n
image-50473

dalle ore 10_Laboratori hip hop per grandi e piccini + laboratorio di pittura per bimbi
dalle ore 11_sport popolare_ tornei di ping pong, calcio balilla, pallavvolo e bocce su prato
dalle ore 17.30_assembela pubblica “la resistenza nei quartieri” con collegamento telefonico con Genova
dalle ore 19_ concerti e dj set MOKAMBO BROTHERS & DJ AGLY & MORE

TESTO DI LANCIO DELL’ASSEMBLEA PUBBLICA

Festival delle Resistenze
parco delle cave Gasometro
Baggio ore 17.30
ASSEMBLEA PUBBLICA “Le resistenze nei quartieri”

Andando a cercare il termine resistenza nel vocabolario della lingua italiana, come principali significati si trovano : 1.”l’azione e il fatto di resistere, e i mezzi stessi con cui si attuano”; 2.”la capacità o la proprietà di resistere a particolari azioni o forze, fattori o effetti, dannosi o comunque negativi” ; 3.”movimento di resistenza fu il movimento di opposizione o di lotta armata che si determinò durante la seconda guerra mondiale nei paesi occupati dai nazisti e dai fascisti…”.
Sicuramente è ormai lontana l’epoca dei partigiani e della lotta armata, ma questo non vuol dire che ancora oggi, nel 2017, delle forme di Resistenza non sia possibile metterle in atto e praticarle ogni giorno.
Come dice il vocabolario resistenza è opposizione a qualcosa di negativo, qualcosa che non ci fa stare bene, e purtroppo nella nostra epoca gli attacchi sono molteplici: ci impongono lavori stressanti e logoranti non equiparati ai salari sempre molto bassi e umilianti; ci costringono ad accettare costi di vita, come la casa, troppo elevati a causa della speculazione; ci offrono luoghi e stili di socialità che solo i privilegiati possono permettersi, tutti gli altri vengono ghettizzati e marginalizzati in quartieri dormitori lontano dallo scintillio dei centri città; spostano esseri umani, arrivati in Italia per sfuggire a guerre e miserie, come fossero merci, imponendo loro dove vivere, come vivere, senza predisporre davvero gli strumenti affinchè ogni persona abbia la dignità di costruirsi la propria quotidianità.
Prendiamo ad esempio Baggio, un quartiere ai limiti di Milano: un consiglio di zona dichiaratamente di destra (Forza Italia) che cerca in tutti i modi di reprimere realtà associative attraverso l’esclusione da eventi pubblici e territoriali o negando il finanziamento del cdz (vedi Sagra di Baggio 2016 e Maggio a Baggio) semplicemente perchè solidali con uno spazio occupato dichiaratamente antifascista e antirazzista quale è il Soy Mendel, che mette in luce pubblicamente tutte le falle del municipio 7, che siano di destra che di sinistra.
A tutto questo noi resistiamo promuovendo una socialità che non sia di superficialità e di facciata, ma che veramente porti una connessione reale con le persone che abitano nei nostri quartieri, tramite ad esempio la creazione di orti per una maggiore consapevolezza sul cibo, tramite dei mercati mensili che mettano in relazione produttore e consumatore senza il monopolio della grande industria agroalimentare a favore di prezzi più a misura d’uomo e senza lo sfruttamento dell’essere umano; attraverso la proposta di iniziative includenti, dove il cittadino è davvero protagonista e non spettatore, per riappropriarsi degli spazi pubblici altrimenti dimenticati.
Resistere è mettersi in connessione tra singoli cittadini, associazioni, spazi sociali, collettivi politici e realtà solidali per trovare la strada ad una continua opposizione e per la realizzazione di un’ alternativa possibile.
Per questo abbiamo indetto un’assemblea pubblica sabato 22 luglio alle ore 17.30 al gasometro del parco delle cave, durante un’iniziativa in ricordo di Carlo Giuliani e di tutti i partigiani di ieri e per i ribelli di domani.

Soy Mendel & collettivo Z.a.m.

Pubblicato da Matteo, il 13 luglio 2017 alle 09:59