Stoccolma: cronaca dei primi 9 giorni di protesta permanente contro le deportazioni


Da più di una settimana a Stoccolma diverse centinaia di giovani afghani sono scesi in piazza per protestare contro le politiche svedesi sull’immigrazione. Gran parte dei presenti a questa mobilitazione fanno parte della rete “UNG I SVERIGE”, che significa giovani in Svezia. Rispetto al nome scelto per l’organizzazione, un po’ strano per una associazione fondata […]

Pubblicato da Dave, il 15 agosto 2017 alle 14:36

Gaza Freestyle Festival 2017 – Here we are!


Il Gaza freestylefestival è pronto. Saremmo dovuti partire a fine Aprile per Gaza, ma l’uccisione di uno dei più importanti leader di Hamas e le tensioni seguenti ci avevano impedito di entrare nella striscia portando il nostro progetto. A tre mesi di distanza la situazione nei territori occupati e nelle case di Gaza è peggiorata […]

Pubblicato da Margherita, il 8 agosto 2017 alle 08:50

Palestina – Sulla morte di Bar’a Hamammda, ucciso a 18 anni da Israele


Deheisheh, campo profughi sulla strada principale di Betlemme, Palestina – 14 Luglio 2017, ore 7 di mattina, muore Bar’a Hamammda, 18 anni, l’ennesimo martire della Resistenza. Cambiano strategie, modificano il metodo, ma tutto continua a far parte dello stesso piano. Il piano D, ultima versione di un destino scelto per i Palestinesi da più di […]

Pubblicato da Matteo, il 15 luglio 2017 alle 12:49

Turchia – Duramente represso il Pride di Istanbul


Il divieto dell’Istanbul pride di domenica ci ricorda ancora una volta la condizione in cui versano libertà e diritti in Turchia. Un diniego in nome della sicurezza e di un non ben comprensibile e quantomai ironico “rispetto delle identità”. È da tre anni che con motivazioni pretestuose il governo di Erdoğan proibisce la marcia del […]

Pubblicato da Matteo, il 26 giugno 2017 alle 11:04

La Turchia in marcia per la giustizia


L’attacco all’opposizione in Turchia alza nuovamente il tiro. Il bollettino quotidiano di arresti che si sussegue dal fallito golpe del 15 Luglio oggi riporta un nome di spicco: quello di Enis Berberoğlu, deputato e vicepresidente del principale partito di opposizione del paese, il laico e repubblicano CHP. Il tribunale di Istanbul ha emesso ieri per […]

Pubblicato da Matteo, il 16 giugno 2017 alle 08:56

Erdogan – Vittoria tecnica, ma non politica


La Turchia è un paese diviso su molti fronti che creano tanti paesi diversi i cui confini non sono gli stessi. Il fronte che ha spaccato ancora una volta la Turchia in  parte è di natura politica. C’è un paese non disposto a credere che la democrazia si possa realizzare consegnando il potere a una […]

Pubblicato da Matteo, il 18 aprile 2017 alle 09:06

Turchia verso il voto e verso dove?


L’esito delle urne di domenica 16 Aprile è quanto mai incerto. La sondaggistica turca dopo che per giorni e giorni dava per favorito il no, a ridosso del voto è arrivata ad attribuire qualche chance anche al sì. Quale che sia il risultato, saranno comunque pochissimi i punti percentuali di scarto. E in entrambi i […]

Pubblicato da Matteo, il 14 aprile 2017 alle 09:56

GazaFreestyleFestival2017 – See you in August!


Tutta la delegazione dei 30 formatori, che avrebbe dovuto essere in Palestina a fine Aprile, è stata respinta. Il Gazafreestylefestival è spostato a fine Agosto. Nelle ultime settimane la tensione nella striscia di Gaza è salita alle stelle, dopo l’uccisione del comandante Mazen Fuqaha freddato davanti casa con 7 colpi di pistola a silenziatore, Hamas […]

Pubblicato da Margherita, il 9 aprile 2017 alle 12:36

Gaza FREEstyle Festival 2017 – Il progetto


(ITA) Dal 13 al 23 Aprile realizzeremo un festival di Freestyle a Gaza, con l’obiettivo di denunciare le continue violazioni dei diritti umani e dare respiro e forza ad un popolo che vuole autodeterminarsi e che nasce e muore in un luogo dove è negata la possibilità di sognare, volare e nuotare liberamente. La Striscia […]

Pubblicato da Redazione_Mim, il 20 marzo 2017 alle 09:43

Il cancro sotto l’assedio [Progetto 6220km2]


Il cancro è un male che se non preso in tempo diventa incurabile. Nella Striscia di Gaza, tumori che in Occidente potrebbero essere trattati facilmente si traducono in una condanna a morte. La condizione di assedio perenne, infatti, non permette ai malati di uscire per ricevere le cure necessarie o di accedere a strutture specializzate: […]

Pubblicato da Matteo, il 10 marzo 2017 alle 09:08