Stop alle mutilazioni genitali intersex @Zam 18.09 h 19


Dal 19 al 22 settembre a Milano si terrà un convegno di endocrinologia pediatrica al quale prenderanno parte medici che propagandano le mutilazioni genitali sui neonati intersessuali. Per la prima volta in Italia si terranno anche delle manifestazioni di protesta contro questo convegno e queste pratiche. Tra le molte proteste si terrà anche una serata informativa a Zam (via Santacroce 19): mercoledì 18 alle 19 .

Un bambino su 1000 nasce con un‘anatomia sessuale “atipica” (intersex, ermafroditi, disorders of sex development DSD).

Da 60 anni e ancora oggi questi bambini vengono sottoposti a delle operazioni cosmetiche genitali irreversibili e medicalmente non necessarie. Le conseguenze per le persone interessate sono disastrose: perdita delle sensazioni sessuali, dolori, problemi ormonali, traumi.

Da vent‘anni i sopravvissuti a questi interventi cosmetici sperimentali condannano queste operazioni involontarie come nocive, inumane, crudeli e come gravi violazioni dei diritti umani e mutilazioni genitali. 2013 questi interventi sono stati criticati in modo inequivocabile anche dal Relatore Speciale delle Nazioni Unite sulla Tortura. Ma i medici continuano ad infischiarsene.

Markus Bauer e Daniela Truffer dell‘organizzazione diritti umani Zwischengeschlecht.org informeranno sulla storia delle mutilazioni genitali intersex nel passato e presente.

per info:

http://stop.genitalmutilation.org/

http://www.intersexioni.it/

Pubblicato da Carlotta_MiM, il 9 settembre 2013 alle 11:08